Centro di psicoterapia
Terapia individuale, di coppia, familiare e transculturale

La nostra offerta

L’approccio sistemico-relazionale e quello psicodinamico
sono tra i 4 orientamenti psicoterapeutici riconosciuti dal sistema sanitario svizzero. 

Proponiamo, a seconda della domanda e dell’indicazione,
incontri individuali, di coppia, di famiglia o di gruppo
per adulti, adolescenti e bambini.

Gli incontri di famiglia sono un modo molto efficace per mobilizzare
le risorse della persona che vive un momento di disagio.

Negli incontri di famiglia e di coppia, è spesso utile
la presenza di due psicoterapeuti (la co-terapia)
per garantire un lavoro di qualità sul piano psicoterapeutico e etico.

Nella nostra equipe possiamo avvalerci di psicoterapeuti formati all’EMDR (interventi sul trauma)
e all’ipnosisecondo M. Erickson (per disturbi d’ansia e dell’umore).

Effettuiamo valutazioni testistiche per bambini e adulti.

Effettuiamo, su mandato delle autorità competenti,
perizie su competenze genitoriali.



Se necessario siamo disponibili per visite a domicilio
Parliamo italiano, francese, inglese e spagnolo.  

Psicoterapia individuale
• • •
Valutazioni testistiche
Terapia di coppia
• • •
Co-terapia
(due psicoterapeuti)
al fine di garantire un lavoro di qualità sul piano psicoterapeutico e etico
Valutazioni testistiche
Co-terapia (due psicoterapeuti)
al fine di garantire un lavoro di qualità sul piano psicoterapeutico e etico
• • •
Perizie competenze genitoriali su mandato delle autorità competenti
• • •



Oltre a:

Approccio transculturale
EMDR
Ipnosi
Gruppi terapeutici
Le prestazioni del centro sono riconosciute dalle assicurazioni complementari (LCA) e dall'assicurazione di base (LAMAL).
Per maggiori dettagli vogliate contattare direttamente la vostra assicurazione.

L’individuo

Ogni essere umano attraversa, nel corso della vita, dei momenti di tristezza, delusione o mancanza di motivazione.

Quando questi sentimenti si protraggono nel tempo o quando si vive una fase di particolare vulnerabilità (conflitto, divorzio, lutto, nascita di un figlio, …) ricorrere ad una psicoterapia significa prendersi cura di sé stessi. Riconoscere e affrontare la propria sofferenza è uno strumento di rinnovamento esistenziale e di ritrovata autenticità che si rifletterà positivamente nelle relazioni familiari, sociali e professionali.

Attraverso l’esplorazione della storia individuale e familiare, lo psicoterapeuta accompagna la persona verso una consapevolezza nuova del senso del proprio disagio, aiutandola a trovare le risorse necessarie alla risoluzione della crisi. 

Il lavoro psicoterapeutico aiuta la persona a recuperare le proprie risorse psicofisiche e a raggiungere un maggiore equilibrio nelle relazioni che vive con sé stessa e con gli altri.

Terapia di coppia

Ogni evoluzione personale, individuale o di coppia, è un viaggio affascinante e coinvolgente che può attraversare sia momenti di pienezza, di realizzazione, di conforto sia sensazioni di vuoto, di abbandono e di perdita. Questi stati di apparente oscillazione sono fisiologici di ogni rapporto umano, sono la prova che c'è vita, che c'è movimento. 

Ogni coppia trova all'interno del proprio nucleo le energie per avanzare sempre e comunque, per specchiarsi nell'altro, per confrontarsi, per crescere insieme. Può succedere che si creino dinamiche che vanno dalla fusione simbiotica al distacco emotivo, dalle tonalità dolci e passionali all'aggressività, verbale o fisica. Come ogni sistema, anche quello della coppia è alla costante ricerca di un equilibrio dinamico e può succedere che la comunicazione arrivi all'esasperazione, alla ridondanza e allo squilibrio. Che la coppia decida di continuare insieme o di tentare una separazione, un confronto con degli specialisti aiuta a orientarsi nell'oceano di pensieri confusi tipici nei periodi di crisi. 

L’obiettivo delle nostre consultazioni è di rendere la coppia consapevole delle ragioni che hanno portato a una rottura del patto coniugale (tradimento, lutto, perdita del desiderio sessuale) e di come queste siano correlate, nell'esacerbare il conflitto, a un bagaglio di vissuti legati al ruolo che ognuno rivestiva all'interno della propria famiglia di origine, ai primi legami di attaccamento o al contesto socio-culturale. 

Con tecniche di comunicazione, di rielaborazione di eventi traumatici e ipotesi relazionali, la coppia è guidata nell'esplorazione delle dinamiche di squilibrio per scoprire, in un contesto sicuro e neutrale, quello che ogni crisi porta in se come esito ultimo: un maggiore benessere, vigore, creatività e spensieratezza.

Lavoro con le famiglie

L’idea è che la famiglia sia più della somma degli individui che la compongono, un po' come se si trattasse di uno spartito musicale, in cui le note singole dello spartito si trasformano in una melodia.

Reciprocità, solidarietà, equità e lealtà sono tra le parole chiave che accompagnano il nostro lavoro clinico con le famiglie. La relazione è il denominatore comune di questi concetti intimamente connessi, che coinvolgono gli individui di ogni sistema familiare. Etimologicamente, “relazione” significa “legare insieme”. I membri della famiglia sono legati dalla consanguineità, dal senso di appartenenza, dai valori, dalle eredità (morali, spirituali, economiche, storiche...). L’azione di uno ha, spesso, ripercussioni su uno o più membri del sistema famigliare. 

Ogni famiglia, inoltre, è tenuta ad affrontare vari eventi “fisiologici” nel corso del suo ciclo vitale, come la nascita di un figlio, la sua crescita educativa e affettiva, l’adolescenza, l’emancipazione e il distacco dei figli, il pensionamento, la vecchiaia. Momenti caratterizzati da specifici compiti evolutivi che ogni famiglia deve affrontare per rispondere ai bisogni di crescita e di cambiamento dei suoi membri. Oltre a ciò, lungo il percorso di vita possono sorgere eventi imprevisti come morte prematura, malattie, licenziamento, divorzio; alcune famiglie riescono a superare da sole questi momenti critici, grazie alle loro risorse e a una buona rete sociale, altre hanno bisogno di un aiuto specialistico.
In questo caso un lavoro con l’intera famiglia, in cui tutte le parti coinvolte collaborano per raggiungere maggiore benessere, permette di costruire nuove modalità relazionali e comunicative che favoriscono la crescita personale di ciascun membro. 
Comprendere le origini psicologiche della sofferenza del paziente alla luce della sua storia personale e famigliare, restituisce, infatti, al paziente e alla sua famiglia una nuova capacità di affrontare le difficoltà in atto ed eventualmente costruire con noi, il progetto di un intervento più a lungo termine. 

L’approccio teorico cui facciamo riferimento è quello sistemico-relazionale, ma con un occhio sempre attento alla personalità e al percorso evolutivo individuale. 
Lavoriamo con le famiglie, mantenendo, dunque, una costante attenzione verso ogni membro, presente o assente, e un’alleanza terapeutica che gli permetta di sperimentare la seduta come un luogo sicuro e propizio ad uno scambio di crescita.

La consulenza familiare può essere utile quando è presente: 

Un disagio psicologico e/o comportamentale nel bambino: disturbo del sonno, dell’alimentazione, problematiche scolastiche, enuresi, nascita di un fratello/sorella, abuso e/o maltrattamento del minore…

Un disagio psicologico e/o comportamentale nell’adolescente: disturbo del comportamento alimentare (per restrizione o abbuffata), uso di sostanze, devianze comportamentali, difficoltà relazionali, disturbi d’ansia, reazioni di rabbia sproporzionate e incontrollate…

Presenza di problematiche nel genitore: depressione, dipendenze patologiche (da sostanze, internet, sport, gioco d’azzardo…), irrisolti con la famiglia d’origine…

Famiglie adottive e affidatarie che affrontano particolari passaggi di crescita: la costruzione del legame di filiazione, scolarizzazione, adolescenza…

Perdita significativa di un componente dovuto a malattia o a morte traumatica